Fare un sito in WordPress, i vantaggi

Sito-in-Wordpress-Avigliana

Perché realizzare un sito con un CMS ?

Prima di tutto, cosa è un CMS. Il Content Management System, ovvero sistema di gestione contenuti, è un software che permette di inserire, modificare e aggiornare i contenuti di un sito Internet in maniera semplice e veloce.
Per questo consente di svincolare chi gestisce il sito web da conoscenze informatiche approfondite e molto tecniche.

Non solo blog

I CMS sono la soluzione perfetta per siti con un aggiornamento costante e frequente dei contenuti, tanto che WordPress nasce proprio come piattaforma per il blogging.
La semplicità d’uso e la struttura in blocchi ha posto dei dubbi sull’opportunità di utilizzare queste tecnologie per siti grandi e complessi, relegandole idealmente solo a progetti limitati e, appunto, ai blog.
In realtà i CMS, WordPress in testa, si sono dimostrati molto versatili e hanno acquisito sempre più autorità nel mercato.

WordPress, il leader tra i CMS

Tra tutti i siti realizzati utilizzando un CMS, WordPress è il preferito nel 61,2% dei casi e rappresenta quindi la tecnologia scelta dal 34,5% di tutti i siti mondiali (fonte W3Techs). Seguono con un distacco significativo Joomla e Drupal.
I numeri smentiscono l’idea i CMS siano riservati solo ai siti di piccole dimensioni: WordPress è utilizzato dal 37,5% dei 10.000 siti che raccolgono il maggior traffico Internet (fonte Built With), dimostrando quindi come sia sempre più diffuso e affidabile.

Un CMS per i siti e-commerce

WordPress si sta costantemente affermando per la costruzione di siti e-commerce, anche se al momento prevalgono altre piattaforme, in particolare Shopify. WooCommerce è il plugin che permette di vendere su un sito realizzato con WordPress ed è sempre più utilizzato per gratuità e semplicità d’uso.
Grazie a WooCommerce, tante piccole realtà hanno potuto affacciarsi al mondo dell’e-commerce in maniera semplice e poco onerosa, senza dover integrare piattaforme diverse al proprio sito Internet.

Ma come si fa un sito WordPress

Per la realizzazione di un sito in WordPress, basta installare il CMS sul proprio hosting e iniziare a costruire la struttura con il sistema a blocchi.
Su diverse piattaforme sono disponibili infiniti temi WordPress, gratuiti o a pagamento, pensati per ogni specifico settore.
Sulle piattaforme che propongono template si può avere davvero la prova della varietà e la resa estetica possibili con WordPress. Le demo ci riportano siti completi e accattivanti, rendendo forte la tentazione di buttarsi con entusiasmo su un tema predefinito, ma a meno che non si segua religiosamente la struttura già impostata, il rischio è di non ottenere un risultato altrettanto perfetto.
Utilizzare un template già pronto espone anche alla possibilità di avere un sito uguale a tanti altri, non il migliore dei biglietti da visita.
Wordpress permette infinite variazioni e personalizzazioni, ma in questo caso diventa indispensabile una certa conoscenza informatica di html e css.
Per questo rivolgersi a una web agency permette sicuramente di risparmiare tempo e soprattutto di sfruttare a pieno le possibilità creative di questo CMS, che ha conquistato il web grazie alla sua combinazione di semplicità, funzionalità e attenzione all’estetica.

Ho costruito il sito in WordPress, e adesso?

La premessa è che una volta realizzato il sito Internet della propria attività il lavoro non è finito, anzi, è proprio da questo momento che possono finalmente iniziare le diverse attività di marketing digitale, anche grazie anche a WordPress.
Aumentare le possibilità di farsi trovare e migliorare la propria reputation, sono tutte opportunità da sfruttare curando i contenuti nella maniera giusta.

Perché fare blogging

Abbiamo detto che WordPress permette di modificare e aggiornare in maniera semplice un sito Internet. Per questo è la piattaforma perfetta per il content marketing, ovvero, creare e condividere contenuti con lo scopo di fare compiere un’azione all’utente, che sia acquistare un servizio o lasciare il proprio contatto.
Postare periodicamente aggiornamenti, permette di dare qualcosa di significativo ai visitatori, fidelizzando quelli che già ci conoscono e trattenendo quelli nuovi.
Grazie alla sua estrema semplicità d’uso, realizzare un sito in WordPress rende semplice l’inserimento di contenuti e la gestione di un blog anche a chi non avesse grandi competenze informatiche.

Blog e SEO son WordPress

Ma un blog è anche un grosso aiuto per l’indicizzazione. Analizzare le parole chiave utili prima di scrivere il contenuto di una pagina o un articolo, permette di aumentare le possibilità di farsi trovare per quel determinato argomento, migliorando la visibilità.
Inoltre, Google privilegia i siti ricchi di contenuti, per questo superare una certa massa critica di articoli sul sito rappresenta sicuramente un vantaggio rispetto ai concorrenti.
Ovviamente non basta scrivere articoli in maniera continua, il contenuti va studiato con attenzione, nella struttura, nella forma e soprattutto deve essere significativo, altrimenti il rischio è che diventi ininfluente, se non dannoso, ai fini della SEO.

Cosa chiedere alla tua web agency

Scegliere un professionista per la costruzione del tuo sito con WordPress è il modo più semplice per avere uno strumento efficace, aggiornabile e pronto alle azioni successive.
Ma rivolgersi a una agenzia permette anche di risparmiare tempo, poiché la gestione di un blog richiede un impegno importante.
Ancora prima di cominciare a scrivere bisogna definire gli obiettivi, stendere un calendario editoriale, studiare contesto, stagionalità, opportunità delle parole chiave e infine, scrivere un testo che ne tenga conto.
Senza dimenticare che un articolo deve essere di una lunghezza adeguata, scorrevole e significativo, formattato in maniera professionale, accompagnato da immagini e inserito sul sito rispettando l’ottimizzazione. Non un lavoro scontato. Per questo delegare a un esperto, anche solo per quanto riguarda la parte strategica, è una soluzione consigliabile per avere dei risultati certi.

Se vuoi approfondire le tematiche del web design o della SEO, continua la lettura sul nostro blog o visita le sezioni dedicate.

, , , , ,
Articolo precedente
Cosa vuole dire “fare SEO”
Articolo successivo
Come fare smart working?

Post correlati

Menu